samsung-gear-sDi rientro dalle vacanze estive, mentre gli occhi sono tutti puntati su quello che succederà venerdì quando si apriranno le porte di IFA2014 a Berlino, sono stati presentati dei “neonati”.

Samsung, Lg e Asus hanno svelato i loro smarthwatch. Ma a breve anche HTC e Apple mostreranno le loro novità in tema di indossabili.

Cominciamo con Gear S il modello della Samsung basato su sistema operativo Tizen. Gear S può ricevere delle telefonate indipendentemente dal fatto di essere collegato ad un telefono. Il display Super Amoled da 2″ resiste all’acqua. Dotato di bussola, giroscopio e acceleratore questo smartwatch permette anche di rilevare il battito cardiaco. Per quanto riguarda le prestazioni Samsung garantisce una durata della batteria pari a 300 ore in stand by e 11 ore di conversazioni. Sembra che il nuovo orologio sarà in distribuzione da ottobre.

Così come annunciato da Lg in autunno arriverà anche il suo modello. Si chiama G Watch R, avrà un corpo circolare, e al suo interno ci sarà tutta la potenza del sistema operativo Android Wear. Con un processore Qualcomm Sandragon 400 a 1,2 GHz è dotato di 512 MB di Ram e 4 Giga di memoria interna. Impermeabile, e resistenze fino ad un metro d’acqua per trenta minuti, ha una serie di app dedicate al fitness preinstallate, permette inoltre di tenere sotto controllo il battito cardiaco. Lo schermo, un pannello Platic  Oled da 1,3″ garantisce massima visibilità da diverse angolazioni e anche in condizioni di luce solare diretta. I fashion addicted gradiranno il fatto che il cinturino, in pelle, è intercambiabile.

asus zen watchQuindi Asus. L’azienda presenterà ufficialmente Zen Watch a Berlino, ma il Ceo Jerry Shean, ha già detto tutto, o quasi, quello che c’era da sapere. Asus punta sul prezzo e annuncia che Zen Watch dovrebbe costare meno di 200 dollari. Anche questo “giocattolino”, monta Android Wear con comandi vocali per una massima interazione.

E non è finita. I rumors, infatti, segnalano anche l’imminente uscita degli smartwatch di HTC. Non è ancora chiaro se i due product code corrispondano a due prodotti differenti o a due varianti dello stesso modello, ma certo è che l’IFA Berlin potrà essere il palcoscenico d’esordio per HTC nel mercato degli indossabili.

Infine, iTime o iWatch: l’attesissimo wearable di Apple che – sempre secondo i rumors – dovrebbe essere presentato il prossimo 9 settembre in occasione del lancio dell’iPhone 6.

Sembra dunque una guerra tra titani, ma solo tra qualche mese capiremo chi l’avrà vinta, per conquistare una fetta del mercato che è ancora agli albori.

iTime