Vuoi per incrementare il numero dei propri utenti, vuoi per contrastare lo strapotere della concorrenza, diverse sono le soluzioni innovative che verranno introdotte su Twitter nell’anno appena iniziato. Vediamo insieme quali sono:

1) È ormai prossima l’introduzione della funzione “While you were away”. Essa ha il compito di riunire in cima alla timeline dell’utente i tweet che sono apparsi dopo l’ultima chiusura dell’app. Non è ancora ben chiaro il criterio secondo cui Twitter scelga i tweet degni di comparire sulla timeline. Si ipotizza un sistema di valutazione che tenga conto di retweet e preferiti.

2) Un’altra novità è rappresentata dalla possibilità del social network di raccogliere informazioni sulle app presenti sul dispositivo. Le app di Twitter saranno quindi in grado di curiosare sullo smartphone dell’utente raccogliendo informazioni relative alle altre applicazioni presenti. L’obiettivo è quello di poter offrire all’utente informazioni e tweet affini ai propri interessi.
L’introduzione di questa novità dipende dall’esigenza di Twitter di ampliare la propria base di informazioni sugli utenti dovendosi confrontare con concorrenti del calibro di Facebook, un social network che del sistema di profilazione dell’utente ha fatto tesoro. È importante sottolineare però che l’utente avrà la possibilità di disattivare l’opzione.

3) Queste informazioni saranno anche utilizzate per veicolare pubblicità più mirata.
Twitter avrebbe infatti già iniziato a condividere le informazioni raccolte attraverso le proprie app con alcuni inserzionisti. In questo modo chi decide di utilizzare Twitter per la promozione di prodotti e servizi potrà usufruire di una strategia maggiormente mirata selezionando a quale tipologia di utenti inviare il proprio messaggio.

Alcuni utenti hanno sollevato importanti critiche in merito a questa novità ma anche in questo caso accedendo alle impostazioni sulla privacy si avrà la possibilità di disattivare l’opzione in oggetto.

4) Twitter fino ad oggi ha sempre mostrato in senso cronologico i tweet pubblicati dagli account che venivano seguiti, pare che da quest’anno non sarà più così. Il flusso di notizie del social network infatti non sarà più inteso in senso strettamente cronologico, ma potrà presentare anche contenuti scelti in base alla propria rilevanza. Questo succede già su Facebook che basa la priorità dei contenuti in base al numero di interazioni ottenute (il fenomeno ha portato alla necessità, per i siti editoriali, di “acquistare” le visualizzazioni, incrementando a pagamento il valore percepito di un determinato contenuto).

Non poche, in definitiva, le novità in arrivo per “l’uccellino” che dà l’impressione di volersi sempre di più allontanare da ciò che lo rendeva molto diverso rispetto alla concorrenza.